CONDIVIDI

GIORGIO IRIDE CAMPIONE D’EUROPA DI ENDURO VINTAGE

Camp. Europeo Enduro Vintage 4^ prova Kempenich (Germania)

Millecentocinquantuno sono i chilometri che separano Trieste da Kempenich, graziosa cittadina di 1862 abitanti nel land tedesco della Renania – Palatinato, distante 70 km. dall’antica Koblenz (Coblenza) e circa 100 dal confine belga: nel week end appena trascorso, del 19-20 ottobre, li si è tenuta la 67^ edizione della Mittelrheinische ADAC Gelandefahrt, mitica competizione di enduro, valida da sempre per il campionato nazionale di specialità e quest’anno anche come round finale del torneo continentale per moto Vintage.

Non poteva mancare a questo appuntamento, vista la sua prima posizione alla vigilia nella classifica provvisoria della classe D2 (per moto 125cc. fino al 1981), il pilota del Moto Club Trieste Giorgio Iride con la fida Gori: giunge a destinazione, assieme ai compagni del

toscano “Granducato Racing Team”, il venerdì sera dopo un viaggio piuttosto impegnativo e la mattina successiva entra in “modalità gara” con la ricognizione delle prove speciali e le verifiche amministrative e tecniche, il tutto sotto una fastidiosa pioggia.

L’ADAC Mittelrhein e.V. e l’ MSC Kempenich hanno preparato un tracciato di 52 km. da ripetere 3 volte (4 per il campionato tedesco) contenente 2 cross test fettucciati su terreno fangoso e con saliscendi anche ripidi, più, limitatamente alle divisione vintage, una classica prova d’accelerazione.

La domenica 212 sono i piloti al via tra nazionali tedeschi e quelli dell’europeo vintage con un meteo decisamente avverso: pioggia, nebbia, umidità del 99%, temperatura attorno ai 10 °C ed un vento freddo dai quadranti orientali sugli 8 km/h sono stati i principali ingredienti di giornata.

Chi mastica enduro da un po’ di tempo sa che questi sono i sintomi di una gara dura… e così è stata sia negli impegnativi tratti di trasferimento (risicati gli anticipi ai 3 controlli orari: 3/4′ al CO1, 9′ al CO2 e 10′ a quello del paddock) che nei difficili passaggi cronometrati.

Parte deciso Iride e perfettamente assecondato dalla sua cavalcatura stacca il 3° tempo di classe D2 al primo test mentre con il secondo soppresso chiude la prima tornata 13° assoluto dell’europeo.

Nel secondo giro si migliora passando ottimo 2° di classe (buono anche il riscontro cronometrico nel test di accelerazione, non sempre facile da

eseguire) rimanendo 13° nell’assoluta, risultato che porta sulla linea d’arrivo vista l’eliminazione del terzo anello di 52 km.: passata questa e’ Campione Europeo enduro Vintage classe D2 125cc. per il 2019!

Grande festa quindi alle premiazioni assieme ai compagni di team e soddisfazione a Trieste tra i piloti ed i dirigenti del club alabardato per un alloro cercato ed ottenuto da Giorgio con determinazione, volontà di ferro, sacrificio, capacità, sportività e serietà mai messe in discussione e sfociate in questo titolo continentale.

Ufficio Stampa Moto Club Trieste

info@motorsportfvg.it