CONDIVIDI

Per Carnia Pistons un Rally di beneficienza
Quest’anno niente gara e festeggiamenti, ma la donazione di 1500 mascherine al Comune di Ampezzo ha dato il senso di un profondo legame con il territorio

Ampezzo, 11 giugno 2020_ Le parole contano, ma i fatti molto di più. E Carnia Pistons ha voluto fare un gesto concreto di solidarietà verso la comunità di Ampezzo che si è sempre dimostrata aperta e disponibile al Rally Valli della Carnia. Quest’anno la corsa non si farà a luglio né in alcun’altra data, rinviata al 2021 sperando che l’emergenza Covid-19 diventi argomento del passato. Ma intanto nelle casse del sodalizio sportivo sono rimasti alcuni fondi da utilizzare e il comitato organizzatore del rally ha pensato bene di dimostrare il suo profondo legame con il territorio donando al Comune di Ampezzo 1500 mascherine, destinate in modo prioritario alle strutture che prevedono l’accesso del pubblico e che sono state riaperte in tempi brevissimi non appena i decreti governativi l’hanno consentito. Si tratta dell’Ufficio turistico, il Museo Geologico della Carnia e la Biblioteca Comunale, luoghi frequentati dai residenti e dai turisti, ma “abitati” anche dall’organizzazione del rally nel weekend rombante, dipanandovi segreteria, direzione gara, centro classifiche, ufficio stampa e collegio dei commissari sportivi. Soddisfazione reciproca per il Presidente di Carnia Pistons, Matteo Bearzi, e il sindaco di Ampezzo, Michele Benedetti: un “tocco di gomito” ad attestare vicinanza affettiva e l’auspicio di ritornare presto a una normalità condivisa. Nella quale collocare anche due giorni di derapate e controsterzi, festa in piazza e tanta allegria a viso aperto.

Ufficio Stampa

tinfo@motorsportfvg it