CONDIVIDI

Non e’ semplice ripartire dopo lo stop generato dall’emergenza COVID 19 che ha fermato tutto e tutti lasciandoci segnati da un’esperienza difficilmente cancellabile: un ricordo va a chi purtroppo non ce l’ha fatta, un grazie a chi ha dato se stesso per gli altri negli ospedali, a chi altruisticamente si è messo a disposizione delle persone in difficoltà senza chiedere nulla ed anche a chi è stato chiuso in casa 3 mesi contribuendo con il suo comportamento ad uscire dal tunnel.

Il futuro dipende da noi e dai nostri comportamenti ai quali tutte le “riaperture” fanno affidamento cosi come quelle degli eventi sportivi, nel nostro caso motociclistici: il Moto Club Trieste ricomincia l’attività agonistica fuoristrada dal prossimo weekend del 4 e 5 luglio dopo che la Federazione Motociclistica Italiana ha diramato sia il calendario delle manifestazioni sino a fine 2020 che tutti i stretti protocolli da seguire durante lo svolgimento delle stesse in riferimento al fattore sicurezza, di primaria rilevanza.
Molti i driver che scalpitano tra le fila del club giuliano ed i primi a dover farsi valere, sabato e domenica prossimi alla prima gara degli Assoluti d’Italia di enduro a Carpineti (RE), saranno Alessandro Battig (Honda 450) e Pietro Collovigh (Beta 300 2T): Alessandro, supportato dal Team Specia Honda Red Moto, oltre a questo campionato nazionale nella classe 450 4T, parteciperà al mondiale FIM nella categoria E1 che partirà a settembre: deciso e pronto a dar battaglia la punta di diamante del Moto Club Trieste è pronta a confrontarsi con l’elitè della specialità.
Stagione impegnativa anche per Pietro, appoggiato dalla RS Moto di Udine e Trieste, che dopo un bel 2019 cercherà di farsi onore tra i big anche nelle successive trasferte di Carsoli (AQ), Breno (BS) ed Arma di Taggia (IM).
A livello nazionale si esprimeranno a partire dal mese di agosto nelle location di Matelica (MC), Enego (VI) e Rapolano Terme (SI) Fabrizio Hriaz (HSQ 450 4T), Ivo Zanatta (KTM 350 4T), Michele Terdina (Yamaha 250 4T) ed Alessandro Sandri
(HSQ 350 4T): decisamente ricerca del podio per i primi due e determinazione per il risultato per i secondi in questo Campionato Italiano Major 2020.
Ancora palcoscenico tricolore per il trialista Marino Fontanot (Beta TR 34 del 1986) che parteciperà all’Italiano Trial Gruppo 5 Epoca classe Clubman Mono negli scontri programmati a Mezzana Mortigliengo (Biella) e Rieti.
Giorgio Iride (Gori 125cc) affronterà l’Italiano Gruppo 5 enduro epoca ed alcune gare regionali sperando in una veloce soluzione dopo l’infortunio capitatogli sul finire della scorsa stagione.
Molti i piloti che hanno scelto i campionati Triveneto e Regionale FVG di enduro per il rientro: Roberto Marassi (Honda 250 4T), Andrea Corrado (Sherco 300 2T), Massimo Velci (Sherco 250 2T), Gianni Salice (KTM 350 4T) che disputerà anche la prova del tricolore major di Enego (VI), Riccardo Rampas (KTM 125) e Mario Giamporcaro (KTM 350 4T).
Trofeo KTM e rally del Krka per Tiberio Gatti (KTM 500 4T) per poi arrivare ai campionati TRV ed FVG per le categorie minienduro ed Epoca dove combatteranno i “piccoli” Efrem Paoletti (ktm 85) e Robert Kovic (KTM 125) che farà anche qualche comparsa nel motocross, unitamente ai “grandi” Marino Pocecco (Aprilia 125), Marco Leoni (Honda 400 4T), Andrea Carli (Kawasaki 400 4T), Dario Paoletti (Honda 250 2T) e Claudio Antonini (KTM 250 2T).
Un buon numero di nostri driver parteciperà pure al campionato Offroad Cup organizzato dalla CSEN regionale.
Per il motocross, tre saranno gli alfieri del Moto Club Trieste: Mario Massarotti (Honda 250 del 1982) che parteciperà all’Italiano cross Epoca nella classe D1, Stefano Pizzulin (Honda 250 4T) che si impegnerà nel circuito FVG in classe MX2 ed Emanuele Devinu che con la Suzuki 450 4T disputerà le gare CSEN del Veneto.Fermi per infortunio sono nell’immediato Alberto Cicalò, Gabriele Pastorutti e Michael Curri, mentre con programmi da definire troviamo Carlo Ziber, Domenico Romanazzi, Bruno Benci e Luigi Candida.
Ufficio Stampa Moto Club Trieste