CONDIVIDI

Era partito da Trieste con tutte le intenzioni di mettere la zampata decisiva nel campionato europeo dopo il buon risultato conseguito alla Trento Bondone. Invece, dopo i primi due passaggi sui 10 chilometri della Cesana Sestriere sui quali, tra l’atro, ha staccato dei tempi addirittura migliori rispetto alle manche di gara della passata ediizione, la sempre affidabile Fulvia ha abbandonato Enrico Lena. Una trasferta “a vuoto”, dunque,  ma che non scalfisce l’ottimismo del pluricampione triestino.

Enrico Lena: “Un vero peccato perchè le cose stavano andando per il verso giusto. Ma si sa, inconvenienti del genere devono essere messi sempre in preventivo. La Fulvia è già nelle sapienti mani dei Marchesi, per cui sono tranquillo. Nel male, comunque, meglio sia successo a questa gara che, con il gioco degli scarti del campionato, non peserà più di tanto. Oltre al fatto che il prossimo appuntamento del Cez a Lucine è in calendario tra un mese. Per cui posso continuare a guardare ai miei obiettivi stagionali con fiducia”